gestaui.it

Blog

Quanti tipi di cuociriso esistono?

Quanti tipi di cuociriso esistono?

Il riso è uno degli alimenti base in ogni tipo di dieta, anche in quella mediterranea – seguita dalla maggior parte degli abitanti dello stivale. Per tale ragione spesso cerchiamo sempre più dei prodotti che siano ideali per la cottura di questo alimento, così difficile da preparare nella maniera ideale delle volte. Per ovviare al problema possiamo acquistare un cuociriso, una macchina in grado di cucinare al meglio ogni tipo di riso. In commercio ci sono due tipi di cuociriso: quello semplice e quello avanzato.

  I cuociriso semplici hanno una struttura che ricorda quella di una pentola elettrica. Sono dotati di un coperchio molto spesso, ma trasparente, che di solito presenta anche la funzione di mantenimento in caldo – oltre che di cottura ovviamente. Possiamo anche prendere un ulteriore cestello per poter cuocere contemporaneamente più cibi. La potenza è contenuta, così come il costo finale del prodotto;

  I cuociriso avanzati invece hanno una struttura ovoidale chiusa. Le dimensioni sono abbastanza grandi, e queste pentole sono dotate di diverse funzioni e applicazioni di ultima generazione – oltre che di un display e di un timer. Nei modelli più avanzati ci sono anche cotture come quella prevista da una pentola a pressione. Ovviamente la qualità si paga, ragion per cui questi prodotti hanno un prezzo alto.

Se vogliamo tuttavia un cuociriso funzionale è bene guardare soprattutto alla struttura. Questa è determinata dalle dimensioni (o capacità interna), l’ingombro e il peso.

  Se usiamo l’apparecchio per 2 o 3 porzioni di riso alla volta possiamo sceglierne uno con capacità di circa 6 litri. Se invece le porzioni aumentano dovremo giungere sino a un massimo di 12 litri – per famiglie numerose o cene con gli amici;

  Qualora non avessimo molto spazio in cucina dove riporre l’apparecchio è bene che quest’ultimo non sia ingombrante. Scegliamo in questo caso un modello compatto e facile da riporre;

  Il peso dipende dai materiali di costruzione e dalle dimensioni del cuociriso, e di media si aggira intorno ai 3 kg.

Infine occhio a potenza e consumi: i modelli semplici prevedono un minimo di 250 W, che possono arrivare a un massimo di 1000 W (o più) nei modelli più tecnologici.

admin