gestaui.it

Blog

Come preparare frullati e smoothie con il frullatore a immersione

Come preparare frullati e smoothie con il frullatore a immersione

La colazione al mattino con un buon frullato di frutta fresca è certamente il miglior  modo per potersi ricaricare e per poter affrontare la giornata. I frullati rappresentano il pasto ideale non soltanto per chi non ha l’abitudine di mangiare la frutta intera ma pure per gli sportivi dopo un’attività fisica molto intensa oppure per i bambini.

La differenza tra frullato e smoothie.

Il  Miglior frullatore a immersione, è un tipo di elettrodomestico che aiuta a preparare gustosi frullati e smoothie, dovrà avere delle specifiche caratteristiche per poter garantire perfette prestazioni. Le specificità variano a seconda dei diversi tipi presenti in commercio e chi compra dovrà sapere quale fra questi faccia al proprio suo. Varie sono pure le fasce di prezzo alle quali  poter fare riferimento: quelli con maggiori funzioni sono quelli maggiormente costosi.

Dunque, è molto salutare un buon frullato oppure uno smoothie, fatti con latte,  yogurt e miele, poterli preparare in casa è preferibile rispetto a poterli comprare nella grande distribuzione. Sia il frullato che lo smoothie sono perfetti in ciascuna stagione dell’anno ma specialmente in estate, quando fa tanto caldo è il corpo necessita di molta acqua. Naturalmente fra i frullati e gli smoothies c’è una differenza da specificare, per poter cercare di capire come usare meglio il frullatore ad immersione.

l frullato rappresenta un tipo di bevanda ricavata dal miscuglio di molti tipi di frutta. Il frullatore a immersione è l’elettrodomestico perfetto per poter preparare uno bello da vedere ed anche da gustare. Meglio se è coloratissimo, soprattutto in estate quando la varietà di frutta è tanta, ed evitare di dolcificarlo sarebbe meglio, visto che la frutta è molto ricca di fruttosio. In tal modo il frullato sarà dietetico e tanto più salutare. Per renderlo maggiormente cremoso, quasi un dessert si potrà aggiungere il latte oppure lo yogurt anche se in tal modo, non sarà più tanto leggero. Aggiungendo inoltre, pure del succo di arancia oppure di limone che apporterà quel retrogusto aspro sarà davvero piacevole.
Lo smoothie sta invece a metà strada fra il frullato ed è preparato con la frutta fresca, la panna, il gelato o magari ghiaccio tritato e lo yogurt. La sua consistenza è tanto cremosa, vellutata ed è un piacere non soltanto per il palato. Si prepara con un frullatore a immersione piuttosto potente da poter triturare ogni ingrediente previsto, soprattutto se si decide l’utilizzo del ghiaccio. Lo smoothies si gusterà semplice o con l’aggiunta di zenzero, polvere di cacao o magari con liquore al caffè, che ne esalteranno il sapore.

admin